Brenda Starr

 ESCAPE='HTML'

 

Creata dalla cartoonist Dale Messick e apparsa per la prima volta sui quotidiani statunitensi il 30 giugno 1940, distribuita dal Chicago Tribune,  Brenda Starr  è stata una delle prime strisce con eroine femminili ad avere un notevole successo nel mondo del fumetto sindacato.

Bella, capelli rossi e determinata, Brenda Starr era una reporter speciale del quoidiano The Flash, cosa questa che le permetteva di girare il mondo, finendo per imbattersi in numerose avventure che vedevano principalmente al centro trame di natura romantica. La serie vedeva inoltre la protagonista interagire con moltissimi comprimari, tra i quali sono da citare Atwell Liveright, il tenace ed energico direttore del giornale per cui Brenda lavora; Pesky Miller, un giovane collega con una cotta per la bella reporter, Hank O'Hare con un basco perennemente in testa e Kilbirdie, esperta in pettegolezzi e ficcanaso della redazione.

Nel corso degli anni, Brenda Starr ha avuto numerose liaison sentimentali, la principale delle quali con Basil St. John, un misterioso personaggio con una benda sull'occhio e la cui vita dipendeva costantemente da un siero di un fiore, un'orchidea nera, per via di una malattia rarissima che lo affliggeva. Alla fine, i due convoleranno a nozze e avranno un figlio, che sarà al centro di una intricata trama che terrà con il fiato sospeso i lettori della serie.

Realizzata dalla Messick ininterrottamente fino al 1982, la striscia viene in seguito affidata a Ramona Fradon (testi) e Linda Sutter, mentre dal 1985 è Mary Schmich a occuparsi dei dialoghi affiancata successivamente dai disegni di June Brigman, atualmente al lavoro sulla storica strip Mary Worth.

Le due continuano a realizzare le avventure di Brenda Starr fino al 2011, quando entrambe optano per sciogliere il contratto che le lega al Chicago Tribune, decidendo inoltre di non lasciare continuare la striscia ad altri. E così, dopo 70 anni, il 2 gennaio 2011 la bella Brenda saluta i suoi colleghi del giornale The Flash e i propri lettori, ricevendo un regalo dall'amato Basil St. John e avviandosi definitivamente verso il tramonto. 

In Italia, Brenda Starr è comparsa sulla rivista Eureka e su alcuni supplementi della stessa.